Nuova pagina 1
Home World Gallery Video Blog Decalogo Forum
BLOG DETTAGLIO ARTICOLO
11 Settembre
Ambiente
Casagiovanni
Cinema
CuriositÓ
Debunker
Economia
Esteri
Girls
Medicina
Misteri
Motori
Politica
Sport
Truffe
Varie
Web

CERCA NEL BLOG

10/06/2008 - L Europeo Ŕ tutto in salita


BERNA (Svizzera), 9 giugno 2008 - La macchia umana arancione che occupa quasi tutto lo Stade de Suisse di Berna, straripa in campo e inghiotte quel che resta dell azzurro. Ci aspettano ancora Romania e Francia, ma il 3-0 con cui l Olanda batte l Italia è devastante perché apre vistose crepe in ogni reparto, rendendo francamente impensabile un riscatto. Sul banco degli imputati sale tutta la squadra, ma a Donadoni va lo scettro di peggiore in campo: scelte sbagliate e cambi ritardati.

PARTITA A SCACCHI - Il ballottaggio più gettonato era sulla mediana. Il c.t. lo risolve preferendo Ambrosini e De Rossi. Scelta coerente con le idee del c.t. che mantiene saldo l asse milanista con Gattuso e Pirlo. Poi solo conferme: Barzagli e Materazzi, protagonisti del principale dibattito settimanale dopo l infortunio di Cannavaro. Marco van Basten cambia invece l esterno destro alle spalle di van Nistelrooy: Kuyt al posto di Afellay e opera piccole variazioni come lo spostamento al centro della difesa di Ooijer.


EQUILIBRIO - Al 3 Di Natale morde la fascia destra e la mette dentro per Toni che arriva con un attimo di ritardo. Bella l impostazione; per far capire all Olanda che in fase offensiva abbiamo molte carte da giocare. La Nazionale mostra di trovarsi a suo agio. Passo deciso e sciolto; buona intesa fra i reparti e molta attenzione. Ma anche loro giocano bene e sfruttano la velocità degli esterni. Perfetto equilibrio. Senza dubbio la migliore partenza vista a questo Europeo.


SCRICCHIOLII - All 11 van der Vaart spaventa Buffon con un rasoterra. Ma l Italia sa replicare. L elevazione di Toni al 12 è stellare; il suo colpo di testa è impreciso. E l ultimo vero sussulto degli azzurri, che si lasciano irretire dal possesso di palla dell Olanda. Maestri quando si tratta di ipnotizzare l avversario, per poi affondare sfruttando i piccoli spazi. Nasce così al 18 una clamorosa occasione per van Nistelrooy. Servito da Kuyt, il centravanti viene toccato da Buffon in uscita e perde l attimo fatale, permettendo così agli azzurri di recuperare. Fosse caduto sarebbe stato rigore ineccepibile. Al 24 Materazzi compie il miracolo, anticipando di testa e in angolo van Nistelrooy, pronto a battere Buffon.


MICIDIALI - E l Italia che soffre, che offre troppo il fianco. E che va sotto al 26 . Mischione davanti a Buffon che in uscita travolge Panucci. Il romanista resta a terra oltre la linea di fondo, ma l azione prosegue. Mathijsen serve fuori area Snijder che scarica in area dove van Nistelrooy in posizione molto dubbia devia in rete. E il gol che apre in due la partita e che sottolinea il dominio atletico e tattico degli "oranje", spettacolari quanto i loro tifosi. Il pari potrebbe arrivare subito se van Bronckhorst non salvasse sulla linea. A piombare invece addosso alla Nazionale è il raddoppio dell Olanda al 31 .


A PEZZI - Kuyt, infallibile e sempre al posto giusto fa la torre per Sneijder che al volo di destro batte Buffon sul primo palo. E una pugnalata devastante che allarga la ferita e il gap in campo, dove il centrocampo azzurro non fa più filtro dilatando i problemi dell imbarazzante difesa. Al 33 Di Natale gira al volo, ma diamine, troppo centrale per far del male a van der Sar. Ma al 43 in contropiede l Olanda fallisce il 3-0. Verticalizzazione che taglia come il burro la coppia centrale Barzagli-Materazzi. Irrompe van Nistelrooy e Buffon salva la patria immolandosi e deviando oltre la traversa.


L UMILIAZIONE - Ci vorrebbe una reazione con attributi fenomenali per compiere un miracolo. Magari con cambi sostanziosi. Invece Donadoni conferma tutti e opera la prima sostituzione solo dopo nove minuti: Grosso per Materazzi. Difesa quindi rivoluzionata: Zambrotta a destra, Panucci centrale e il difensore del Lione a destra. Ma manca il cuore, la cattiveria. L Italia non decolla: inefficace come il destro a giro di Zambrotta all 8 ; molle come il rasoterra di Toni al 15 . Donadoni ci prova con Del Piero per Di Natale, partito bene e poi defilato nel tragico epilogo del primo tempo. Del Piero ci prova al 21 impegnando van der Sar. Ma servirebbe ben altro. Il c.t. ci prova con Cassano per Camoranesi al 30 . Niente da fare. Ci fosse un centrocampo aggressivo, in grado di placare la marea arancione, forse racconteremmo un altra storia. Invece l Olanda giochicchia con le spalle corazzate e quando sbaglia gode, perché Toni, al 31 è capace di fallire l impossibile solo davanti a van der Sar. Al 33 il portiere olandese compie due miracoli su Grosso e Pirlo, mettendo la firma sul trionfo, perché è di trionfo che dobbiamo parlare: al 34 i campioni del mondo si sbriciolano, concedendo a van Bronckhorst il 3-0 sull assist del solito Kuyt. Mai partenza fu così brutta. La Nazionale è già al bivio.



Fonte:http://www.gazzetta.it

Inserito da: Ponkia
Categoria:
Sport
 
INDIETRO
 

Ponkia
Che scoppole che abbiamo preso... 3 pere a casa!
Beppe
io lo sapevo..l'italia fara' una figura barbina !! Non passa il girone...
Ponkia
sei un portarogna schifoso
Pata
io ho visto la 'vecchia' italia... quella che non ci crede, che se ne frega, che non mostra le palle e non ha FAME!questi paraculi vanno presi a pedate nel culo!idolatrati per tutto l' anno, pieni di cash, vacanze alle porte, tirano il culo indietro!ai mondiali non l' hanno fatto e i risultati si sono visti, non solo nei risultati, ma perchŔ guardarli era un piacere!senza fame non vanno da nessuna parte!ha ragione beppe!quindi i prossimi giorni...DIGIUNO!!!
Beppe
grande pata ! ormai questi han vinto di tutto che stimoli possono avere ? Bisogna fare giocare i ragazzi giovani che hanno voglia di mettersi in mostra e vincere
 
 
E-Mail
Nome*
Commento*





 
 

se volete contattarci scriveteci a: info@casagiovanni.net

Tutte le immagini ed i video contenuti in questa sezione, si riferiscono a fatti realmente accaduti agli autori di questo sito. Ogni riferimento a cose o persone è puramente casuale. Chiunque ritenga che i contenuti di questo sito costituiscano una violazione della propria privacy (ai sensi della legge n. 675/1996) può invarci una comunicazione all’indirizzo info@casagiovanni.net. Provvederemo tempestivamente alla rimozione di tale materiale. Parte del materiale presente all’interno di questo sito è stato preso liberamente da Internet. Chiunque ne reclami la proprietà (ai sensi della Legge n. 633 del 22 aprile 1941) è pregato di darcene comunicazione all’indirizzo info@casagiovanni.net. Provvederemo tempestivamente alla rimozione di tale materiale.